stanzaunozerouno

Sentinella, quanto resta della notte?

Predestination, la quadratura del cerchio

maxresdefaultPrendete un viaggiatore e una destinazione, ma non crediate che si tratti semplicemente di un viaggio come tanti: considerate il viaggiatore come una specie di esploratore delle conoscenze umane, novello Ulisse, e la destinazione un luogo più mentale che fisico, annidato in un Tempo che scorre e ritorna, restituendo ogni volta l’impressione di poter stravolgere le ( poche ) certezze maturate nel corso del viaggio.

Una specie di rompicapo seducente eppure dotato di logica, sfuggente ma inesorabile, come una predestinazione.

predestination_locandinaPredestination, il film dei fratelli Michael e Peter Spierig, racconta non solo dei viaggi nel Tempo ma dell’intero viaggio dell’umana conoscenza, alla scoperta di quell’infinatemente misterioso che si cela in ognuno di noi.

Realizzato ispirandosi fedelmente all’architettura narrativa di Robert A. Heinlein e del suo racconto All you zombies ( tradotto in italiano col titolo Tutti i miei fantasmi, pubblicato in varie riprese su antologie di racconti, la più recente dal titolo Il mestiere dell’avvoltoio nella collana Capolavori di Urania nr. 1603 /2014, con la traduzione di Vittorio Curtoni, già apparsa nell’antologia Anonima Stregoni in Urania, nr. 1456/2003 col titolo Tutti voi zombie ), il film propone un efficace mix di fantascienza e noir condito con una generosa dose di fascino speculativo, primo fra tutti quello riferito al concetto di paradosso temporale.

La trama è nota e apparentemente semplice: un agente temporale è incaricato di viaggiare nel Tempo nel tentativo di fermare le stragi compiute da un inafferrabile terrorista dinamitardo.

Predestination-Sarah-Snook-as-a-woman-640x360In questo viaggio non lineare, caratterizzato da balzi nel Tempo, la sua linea temporale si incrocerà, fino a sovrapporsi, con quella degli altri protagonisti principali della storia, a cominciare da Jane e  John.

Senza che vi riveli altro vi basti sapere che alla fine del film ogni cosa avrà trovato il suo posto all’interno del puzzle: il Tutto finale sarà maggiore della somma delle parti, e ogni cosa avrà assunto il senso logico necessario a giustificare la fatica ( ma anche il fascino ) della visione.

1436011223-predestCostruito come un cubo di Rubik, ricco di sensazioni di spaesamento ma anche di emozionanti rivelazioni, il puzzle del racconto prende forma lentamente, ma senza cedimenti nella logica narrativa: così, se anche alla prima visione vi riuscisse di afferrare solo in parte il senso della storia, non privatevi del piacere di rivedervi il film una seconda o una terza volta!

Solo la consapevolezza della rivelazione finale ci illumina, infatti, sulla solidità della creatura partorita dal genio dei fratelli Spierig.

filmz.ru_f_200536Niente è lasciato al caso o seminato tra i fotogrammi per semplice furbizia o gusto dell’inganno: ogni tessera trova il suo posto nella tela di Penelope del film, dove la logica pareva inafferrabile o destinata a naufragare tra i sempre più frequenti approdi nel Tempo.

Alla fine il rebus viene risolto e la sensazione di dubbio e incertezza che ci ha accompagnato lungo il viaggio, si scioglie come nebbia invernale al sole del mattino. Nudi alla meta, increduli, ma intimamente consci della giustezza dello svelamento finale, felici di riconsiderare come necessarie le innumerevoli  variabili affrontate lungo il tragitto, cui solo ora siamo consapevoli di essere miracolosamente scampati.

predestination_teaser_posterAffascinante nel tema e coraggioso nella forma, Predestination è un film da collocare ai vertici della recente filmografia di fantascienza, e non solo, al pari di pellicole diversissime tra loro come Memento, Shutter Island e Inception.

Contribuiscono in maniera determinante alla riuscita del film le interpretazioni di un sempre convincente Ethan Hawke (Gattaca – La porta dell’universo, Daybreakers, Sinister, Boyhood i suoi film da me preferiti) e della straordinaria Sarah Snook (Oscure presenze, These final hours), qui sbocciata come attrice di grande talento e duttilità.

Stefano Bon @ 2016

 

3 commenti su “Predestination, la quadratura del cerchio

  1. wwayne
    3 febbraio 2016

    Mi hai fatto tornare in mente un film che ho visto tempo fa,e che poteva anch’esso contare su una sontuosa interpretazione del suo attore protagonista. Il film è questo: https://wwayne.wordpress.com/2014/05/09/agire-secondo-giustizia/. L’hai visto?

    • phasefour1984
      3 febbraio 2016

      Ciao, sì certamente, lo hanno passato di recente sui canali Mediaset, è uno dei tanti film “impegnati” sul versante etico-morale, uno dei più significativi degli anni 70-80, e Al Pacino fornisce la solita grande prova. Un po’ troppo moralistico in alcuni punti e patriottico all’ameticana ( “e giustizia per tutti ” è il motto finale del giuramento alla bandiera che tutti gli avvocati o rappresentanti pubblici sono obbligati a ripetere quando assumono una carica pubblica, e il titolo di un famoso album dei Metallica che critica ferocemente l’ipocrisia nascosta dietro questo assunto ). Grazie per il commento, seguirò con attenzione il tuo blog, ciao, Stefano

      • wwayne
        3 febbraio 2016

        Nel mio blog sei sempre il benvenuto. Grazie a te per la bellissima risposta! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

ilpensatoiodimatilda

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la voce silenziosa della mia coscienza

stanzaunozerouno

Sentinella, quanto resta della notte?

KippleBlog

Be Weird Be Kipple

Don't Panic!

Guide, curiosità e spunti per la sopravvivenza di asociali e geek

Lorerama

Scritti dal presente e su futuri incerti

il Vortex

blog personale di Giorgio Ginelli

MARCIO - Lo Zombie's Blog

rantolando mi trascino verso la carne viva

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

CINEMANOMETRO

recensioni film fantascienza, horror, mostri e amenita varie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: